REGOLE AI FIGLI: QUANDO SERVONO di Marta Stella Bruzzone

Le regole sono importanti poiché aiutano il bambino fin da piccolo a capire e distinguere ciò che si può fare da ciò che invece non si può.

Il problema può presentarsi non tanto nel dare la regola piuttosto nel farla accettare al proprio piccolo.

Non è facile per un bambino capire e adattarsi subito alle nuove regole, l’aspetto importante però è riuscire a mantenere un atteggiamento coerente. Quindi se l’adulto ha dato un limite, ha detto un No in modo chiaro e fermo, non deve scomporsi e sentirsi in colpa, ma deve continuare a mantenere quel punto di vista. Ciò non significa essere ‘cattivi’ né tantomeno autoritari, piuttosto autorevoli.

Il bambino ha bisogno di adulti rassicuranti in grado di proteggerlo e di farlo crescere. La crescita è fatta anche (ahimè) di piccole regole da interiorizzare per imparare a capire veramente che non si può fare proprio tutto ciò che si vuole. Così facendo il bambino capisce che vi sono dei limiti da rispettare,e col tempo imparerà non solo a distinguerli ma anche a metterli in pratica e con grande orgoglio farà notare quando un altro pari invece non le rispetta.

Quando dobbiamo riprendere un bambino che ha fatto qualcosa che era meglio non fare la cosa migliore è farlo guardandolo negli occhi (meglio se l’adulto si accovaccia sulle ginocchia per essere alla stessa altezza del bambino) ed evitare di alzare la voce, in quei casi non serve molto, è più efficace il nostro sguardo.
Occorre spiegare anche dopo, cosa è accaduto e perché, cercando di dare un senso all’azione senza giudicare. Il tono deve essere calmo e fermo. Occorre far capire che la mamma/il papà/l’educatrice ci sono sempre, e proprio perché ci tengono si arrabbiano, ma poi come tutte le cose si può fare pace e.. riarrabbiarsi di nuovo ancora il giorno successivo!

Facciamo capire ai nostri bambini che tutti, anche i grandi, fanno fatica ad accettare certe regole ma che diventano fondamentali per vivere insieme!

Articolo a cura della dott.ssa Marta Stella Bruzzone, pedagogista, psicoterapeuta e blogger di MammeCheFatica.
www.mammechefatica.it
www.pianoc.it/cobaby
fb: www.facebook.com/mammechefatica
t: @mammechefatica
 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *